Nonostante esistano periodi più celebrati, quello autunnale è uno dei momenti più belli dell’anno per visitare il Giappone e in particolare Tokyo. Immersi nella suggestiva atmosfera e nei colori dell’autunno alcuni dei suoi quartieri, i 5 che selezioniamo come più iconici e suggestivi, vi resteranno dentro al cuore. 

Avrai probabilmente già sentito parlare della primavera giapponese e del periodo di fioritura dei sakura, ma esiste anche la sua variante autunnale, che si divide nei fenomeni del momiji e del kōyō. Queste due parole si scrivono con lo stesso carattere, 紅葉, ma si riferiscono a due concetti differenti. Momiji si riferisce alle foglie d’acero tinte di rosso in autunno, mentre kōyō corrisponde al cambiamento di colore delle foglie da verde a rosso.

Il Giappone si caratterizza per quattro stagioni molto ben distinte e in particolare l’autunno carica l’atmosfera a e ogni ambiente di un’atmosfera magica con un foliage famoso in tutto il mondo. L’intero paese si tinge di rosso e oro grazie alla grande concentrazione di aceri e alberi ginko.

Tutto il paese celebra la stagione in questione con veri e propri festival, cibi e bevande tipiche del periodo e addobbi di ogni genere. Un vero e proprio tripudio per i sensi che vi farà entrare ancor di più in comunione con lo spirito di questo popolo estremamente legato alle sua antichissime tradizioni che viaggiano di pari passo all’avanguardia e alla modernità. In particolare vivere e scoprire i segreti e gli ambienti meravigliosi della capitale in questo periodo dell’anno è un’esperienza che arricchisce l’esperienza di viaggio.

È impossibile non rimanere estasiati dal fascino di Tokyo, un agglomerato urbano che si estende a perdita d’occhio. La variegata collezione di quartieri è in continua evoluzione ed è impossibile vivere la stessa esperienza due volte. Per trarre il massimo in un tempo limitato è bene perciò avere chiare quali sono le tappe all’interno di alcuni dei migliori quartieri. Entrando nelle aree più moderne si ha l’impressione di essere teletrasportati nel futuro: strutture sempre più elevate ed eleganti, con architetture all’avanguardia, spuntano ogni anno. Altri quartieri invece trasportano indietro nel tempo ed evocano un passato quasi magico, con edifici bassi in legno e lanterne appese lungo i vicoli che irradiano una sensazione di calore familiare.  

Tokyo è il luogo giusto quindi per sperimentare la cultura giapponese nelle sue molteplici essenze, dal sumo al teatro kabuki fino all’arte contemporanea, i templi e i santuari, i robot giganti e la vera e propria filosofia che appartiene agli anime e ai manga.

Ecco quella che è la nostra personale selezione di 5 tra i quartieri più iconici e famosi (abbiamo riunito insieme alcune zone vicine tra loro che possono essere quindi visitabili tranquillamente in un unico giorno) : 

Asakusa 

Sulle rive del fiume Sumida i quartieri orientali sembrano vivere sospesi nel tempo, tra templi e santuari antichi, giardini incantevoli, ristoranti tradizionali e negozi di artigianato. Visitate il famoso complesso di templi buddhisti di Asakusa, Sensō-ji, e il centro di sumo di Ryōgoku, sede del principale stadio sportivo di Tokyo e di un museo di storia di prim’ordine, l’Edo-Tokyo Museum. Asakusa è una delle principali location turistiche di Tokyo e durante il giorno è piuttosto affollata, ma basta prendere le strade secondarie per trovare tranquillità, negozi di tradizionali, ristorantini tipici e moltissimo street food, elementi che costituiscono l’anima più autentica del quartiere. Da non perdere anche il suo lato più moderno rappresentato dalla Tokyo Sky Tree, che con i suoi 634 metri è la torre a struttura indipendente più alta del mondo. 

Shinjuku 

Shinjuku è quasi una città all’interno della città. Sviluppato nella seconda metà del XX secolo, racchiude tutti gli aspetti caratterizzanti di Tokyo. L’ampiezza e la portata della sua espansione sono semplicemente impressionanti: oltre tre milioni di persone transitano dalla sua stazione ferroviaria ogni giorno. È così grande da comprendere più sotto-distretti: Shinjuku-nichōme è l’enclave LGBTIQ+ di Tokyo, Shinjuku-sanchōme è piena di izakaya e locali frequentati tanto dai turisti quanto dai local, come il celebre Golden Gai, dedalo di vicoli e strette case in legno che ospitano eccentrici bar.  Al centro c’è Yasukuni-dōri, l’arteria principale, elettrificata da mille insegne luminose.

Ueno e Akihabara 

Ueno è il cuore culturale di Tokyo. Il parco centrale Ueno-kōen vanta la più grande concentrazione di musei della città, tra cui il Museo Nazionale di Tokyo, oltre che diversi santuari shintoisti e templi buddisti. È inoltre il luogo favorito per poter godere appieno degli spettacoli stagionali come la fioritura dei sakura o il Momiji. Le zone limitrofe di Yanaka, Nezu e Sendagi sono conosciute sotto il nome collettivo Yanesen e costituiscono una concentrazione affascinante dove sembra che il tempo si sia fermato diversi decenni fa. Il bellissimo giardino per passeggiate del XVII secolo, Rikugi-en, è il punto culminante della zona di Komagome, e vi trasporterà ancora più indietro nel tempo. Spostandoci da questa zona più storica e tradizionale passiamo poi a quello che può considerarsi il cuore pulsante della subcultura degli otaku, ovvero gli appassionati di anime, manga e tecnologia. Non occorre però condividere questa passione per godersi questa zona davvero insolita ricca di stimoli e cultura di genere, dalle sale giochi, ai rivenditori di action figures, i palazzi pieni di fumetti e gadget ad ogni piano e i tipici Maid Cafè con le loro vezzose cameriere. 

Shibuya e Harajuku   

Shibuya colpisce con il suo flusso inarrestabile di persone, gli schermi video sempre accesi e il ronzio in sottofondo. Tutta questa energia è perfettamente riassunta dalla sua attrazione principale, l’incrocio di Shibuya, l’arteria pedonale più trafficata del mondo. Non è un quartiere per mattinieri e in serata rivela la sua anima festaiola e chiassosa. Troverete discoteche, locali di musica dal vivo, teatri e cinema a bizzeffe. Nei weekend si raggiunge il picco di affluenza, ma i cittadini di Tokyo affollano questi locali anche durante la settimana. Siete avvertiti: potreste ritrovarvi a fare l’alba spostandovi di bar in karaoke.  Se siete interessati ad un’immersione nella Tokyo più underground e nella sua vita notturna Questo è il quartiere che fa per voi.

Harajuku è al contrario il luogo da cui cominciare la giornata. Conserva una delle più grandi attrazioni di Tokyo: il grande santuario del XX secolo Meiji-jingū, luogo mistico e incantevole che è ideale visitare nella calma della mattina. Allo stesso tempo il quartiere sembra la passerella di una sfilata, ed è infatti una location di fama mondiale. Molte boutique lungo il celebre viale Omote-sandō sono state progettate da famosi architetti. Poi c’è la via dello shopping più pazza e sfaccetta che esista, Takeshita-dōri, dove nascono i veri e propri trend giovanili che poi si svilupperanno in tutta la città. 

Ginza e Marunouchi 

Centro geografico e culturale della città è il suggestivo Palazzo Imperiale. Potrebbe servire anche l’intera giornata per esplorare il suo complesso architettonico. La vicina stazione centrale di Tokyo merita una visita anche solo per vedere la sua struttura che ricorda molto quella di King’s Cross a Londra. Ginza è invece il quartiere più raffinato di Tokyo, un’area lussuosa dedicata alla moda dove scintillano le vetrine di eleganti grandi magazzini, gallerie d’arte e ristoranti esclusivi. Dopo la Fifth Avenue e gli Champs-Élysées, è una delle vie dello shopping più famose al mondo e vi abbondano anche gallerie d’arte e spazi creativi sponsorizzati da grandi aziende come Sony, Nissan e Mitsubishi. Un’attrazione importante della zona è il teatro kabuki, Kabukiza, dedicato all’antica forma di teatro tradizionale giapponese che mescola recitazione e danza. Vale la pena passarci davanti anche solo per ammirare la meravigliosa facciata. Tappa essenziale per gli amanti della cucina dis trada locale è il famoso mercato all’ingrosso di pesce, frutta e verdura nella vicina Tsukiji. 

Questi sono solo parziali spunti rispetto a ciò che si può ammirare in questa città incredibile, tra storia e filosofie antiche, tradizioni, arte e modernità. Proprio durante il periodo autunnale la nostra agenzia propone uno splendido itinerario all’interno della terra del sol levante, dall’ 1 al 13 Novembre, così da visitare i luoghi più iconici immersi nei suggestivi colori del momiji.