C’è l’ok del governo alla ripartenza delle crociere. Nella serata di mercoledì 5 agosto, dopo oltre quattro ore di riunione, il Comitato tecnico scientifico ha redatto il verbale che servirà per scrivere il nuovo dpcm, che sarà in vigore dal 10 agosto e fissa le nuove regole per contenere il contagio da Covid-19.

La decisione era stata anticipata da una dichiarazione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sulla necessità di far ripartire le navi.

Nella riunione del Cts è stato approvato e bollinato il protocollo sanitario che il ministero dei Trasporti (Mit) – con le compagnie di crociera, la Capitaneria di porto, le associazioni armatoriali – aveva realizzato per garantire la ripartenza delle navi. Un testo frutto di un lavoro capillare e collegiale volto a garantire la salute e la sicurezza di passeggeri, equipaggi, destinazioni coinvolte.

Dopo aver superato lo scoglio più difficile, tocca ora alla Conferenza Stato Regioni, ultimo passaggio prima che il via libera sia esplicitato nel testo del nuovo decreto: il dpcm dovrebbe contenere sia l’autorizzazione alla ripartenza in sicurezza, che la data in cui questo avverrà.

Nella mattina di giovedì 6 agosto, nell’informativa al Senato sulle misure adottate dal governo per affrontare l’emergenza sanitaria legata al coronavirus, anche il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato: «Altre attività riapriranno con il prossimo dpcm, l’idea è far ripartire attività fieristiche e navi da crociera».

Se l’iter si concluderà entro venerdì, è possibile le navi possano salpare subito. Di fatto resta valida l’ipotesi della ripartenza a Ferragosto, ma non è ancora escluso un leggero slittamento di una-due settimane.

Le compagnie Msc Crociere e Costa Crociere sono pronte, stanno armando le navi e lunedì 3 agosto hanno illustrato i propri protocolli, conformi alle linee guida nazionali ed europee e addirittura più stringenti.

Msc, per esempio, ha predisposto il test sierologico Covid-19 a immunofluorescenza pre imbarco per tutti i passeggeri e per l’equipaggio, eseguito e analizzato prima di salire a bordo e che dà risultati in 30 minuti.

Fonte: https://www.lagenziadiviaggi.it/