Spiagge tropicali in assoluta sicurezza: i turisti che vorranno fare un viaggio a Cuba anche in piena pandemia potranno farlo, e nel “pacchetto vacanze” verrà offerta loro anche la vaccinazione gratuita contro il Covid-19.

La proposta è dell’istituto epidemiologico cubano Finlay, che sta mettendo a punto il vaccino Soberana 02, che a marzo entrerà nella fase tre della sperimentazione su 42 mila volontari fra i 18 e gli 80 anni. Il direttore dell’istituto Finlay, Vicente Vérez, citato dal giornale La Noticia, assicura che il vaccino Soberana 02 è sicuro e ha dimostrato un elevato potere di immunizzazione. “Induce una memoria immunitaria di lunga durata che, oltre a produrre anticorpi, fa in modo che questi siano durevoli”, ha dichiarato, citato da Las NoticiasVérez il 29 gennaio in una videoconferenza dell’Organizzazione panamericana della Sanità.

La proposta mira anche a provare a risollevare l’economia di Cuba, messa in ginocchio dalle sanzioni imposte dall’ex presidente Usa Donald Trump, che avevano già fatto crollare di quasi il 10% il turismo nel 2019, ancora prima della pandemia.

Malgrado il boicottaggio economico l’isola caraibica, che ha un numero di medici in rapporto agli abitanti fra i più elevati al mondo, sta producendo ben quattro vaccini: oltre al Soberana 02, il Soberana 01 della stessa Finlay, in fase 2, il Mambisa e l’Abdala, sviluppati dal Centro di ingegneria genetica e bioteconologia (Cigb).

Oltre a immunizzare la popolazione di 11,8 milioni di persone, Cuba intende anche distribuire i suoi vaccini a Paesi in via di sviluppo e a Paesi con i quali l’Avana ha alleanze geopolitiche: Iran, Venezuela e Vietnam fra gli altri, e l’India.

Fonte:ilsecoloXIX.it