Privacy Policy
da €1.850,00
Richiedi Info

UZBEKISTAN IL TOUR COMPLETO 11-18 aprile 2023

Uzbekistan
Non votato

Durata

8 giorni 7 notti

Tipo di Tour

Tour a date fisse

Gruppo

Non Specificato

Lingue

___

Panoramica del Tour

Print Friendly, PDF & Email

Programma:

Locandina:

 

UZBEKISTAN IL TOUR COMPLETO 11-18 aprile 2023

Culla di civiltà da oltre due millenni, l’Uzbekistan può vantare un suggestivo patrimonio architettonico e artistico, profondamente permeato dalla storia crudele e affascinante della Via della Seta. In termini di attrattive culturali, l’Uzbekistan è di gran lunga il paese più ricco e straordinario dell’Asia centrale.

Samarcanda, Bukhara e Khiva conquistano e stupiscono i visitatori con le loro favolose moschee, le medressa e i mausolei, ma non mancano attrattive più insolite come il Lago d’Aral, che sta rapidamente scomparendo, le fortezze del remoto Karakalpakstan, la fiorente capitale Tashkent e le iniziative di ecoturismo avviate tra i Monti Nuratau. 

Pur essendo uno stato governato in modo autoritario, l’Uzbekistan è un paese estremamente accogliente, dove l’ospitalità costituisce un elemento essenziale della vita quotidiana e la gente del posto vi farà sempre sentire graditi ospiti. l’Uzbekistan ha un clima essenzialmente continentale, freddo in inverno (nel mese di gennaio la temperatura scende spesso sotto zero), e molto caldo in estate (a luglio può superare i 40 gradi centigradi).

La cucina uzbeca è uno dei tratti peculiari della cultura autoctona con i suoi piatti tradizioni: plov, manty, shurpa, shashlik, lagman, samsa costituiscono l’orgoglio nazionale. La cucina uzbeca ha una lunga tradizione culinaria costituita da diversi riti di preparazione conservati fin ai giorni nostri.  A differenza di suoi vicini nomadi, gli uzbechi son sempre stati un popolo stanziale, che si occupavano dell’agricoltura e dell’allevamento.

DOCUMENTI E VISTI:

Dal 1 febbraio 2019 entra in vigore per i cittadini di 45 Paesi, tra cui l’Italia,
l’esenzione dal visto di ingresso.

Il regime senza visto si applica ai cittadini italiani titolari di qualunque tipologia di passaporto (diplomatico, di servizio, ordinario) per un soggiorno fino a 30 giorni sul territorio della Repubblica dell’Uzbekistan, indipendentemente dallo scopo del viaggio.

Una volta entrati, è obbligatorio chiedere la registrazione temporanea, prevista per ogni tipo di permanenza in Uzbekistan, inderogabilmente entro 3 giorni, esclusi i giorni festivi e non lavorativi (domenica). Il suddetto periodo viene calcolato a partire dalle ore 00,01 del giorno successivo all’arrivo.

La registrazione per i cittadini stranieri equivale ad un permesso di soggiorno temporaneo ed è effettuata dall’amministrazione delle strutture ricettive e delle istituzioni mediche. La registrazione non è richiesta per i minori di 16 anni.

La registrazione non è richiesta inoltre se il soggiorno è inferiore ai 3 giorni e nel caso di ingresso nei giorni festivi o non lavorativi (domenica) e un periodo di tre giorni feriali consecutivi, al termine del quale si lasci il Paese.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA IN CAMERA DOPPIA EURO 1850

 

 

DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

  • - Uzbekistan
  • - Cultura
  • - Architettura
  • - Cucina
  • - Tradizione
  • - Via della Seta
  • - Storia millenaria

Programma

11 Aprile: ITALIA – URGENCH
11 Aprile: ITALIA – URGENCH

Incontro con la nostra tour leader in aeroporto a Milano Malpensa e partenza con volo di linea notturno per Urgench.
Pasti e pernottamento a bordo.

12 Aprile: URGENCH – KHIVA
 12 Aprile: URGENCH – KHIVA

Arrivo in Aeroporto Internazionale di Urgench di mattina presto. Incontro con la guida.
Guida a Khiva (40 km) e trasferimento a hotel. Sistemazione (check-in anticipato immediato).
Prima colazione. Tempo di riposo in hotel dopo una lunga notte.
Inizio delle visite di Khiva: la più intatta e remota città della Via della Seta in Asia Centrale con il complesso di Ichan Kala, fortezza con molti minareti circondati da cupole e edifici che testimoniano la ricca tradizione architettonica orientale, la Madrassa di Amin Khan, risalente alla seconda metà del 1800 e considerata una delle più grandi scuole coraniche, capace di ospitare fino a 250 studenti, la bellissima Moschea Juma (del Venerdì) con le sue 218 colonne di legno e il Bazar; visita della Fortezza Vecchia “Kunya Ark”, in cui il sultano aveva il proprio harem, le stalle, l’arsenale e la moschea. Pranzo in un ristorante locale. Tra gli altri monumenti d’interesse il Mausoleo Pakhlavan Mahmud, poeta, filosofo e lottatore leggendario, patrono della città, uno dei luoghi più belli della città per il suo cortile e le colorate piastrelle di ceramica, la bellissima Madrassa Islam Kohja del 1908 e il palazzo Tosh-Howvli (casa di pietra) impreziosito da sfarzose decorazioni interne in ceramica, pietra e legno intagliati, residenza costruita da Allah Kuli Khan tra il 1832 e il 1841 come alternativa a Kunya Ark.
Pernottamento in hotel.

13 Aprile: KHIVA – BUKHARA (460 km)
13 Aprile: KHIVA – BUKHARA (460 km)

Prima colazione. Partenza per Bukhara con il bus (460 km).
Il percorso attraversa il deserto del Kyzyl Kum nella regione di Khorezm, lungo la via che si snoda ai margini del grande letto del fiume Amu Darya, che attraversa il “deserto rosso”, il Kyzyl Kum, una vasta piana coperta di dune sabbiose. Proprio questo era l’antico fiume Oxus descritto da Erodoto e incontrato da Alessandro Magno: non sempre le sue acque sono visibili in questo tratto di percorso, spesso segnato piuttosto da un grande alveo in secca, che regala ugualmente, tuttavia, un paesaggio di insolita bellezza. La durata del viaggio è di sette ore circa (soste comprese).
Pranzo in un cafe locale lungo il percorso.
Arrivo a Bukhara e trasferimento in hotel. Sistemazione e poco tempo di riposare.
Pernottamento in hotel.

14 Aprile: BUKHARA
 14 Aprile: BUKHARA

Prima colazione. Passeggiata nel centro storico per un primo approccio con questa splendida città museo sopravvissuta nel tempo : “Bukhara la Nobile”, vera oasi nel mezzo del deserto del Kizylkum, fu nei secoli IX e X la capitale dell’impero samanide e il principale centro commerciale della Via della Seta. Ma Bukhara fu anche città sacra “pilastro dell’Islam” e al contempo centro aristocratico di cultura elevata grazie all’amore dei sovrani persiani per le arti, la bellezza e la scienza.
Visita della fortezza di Ark, l’antica città reale, del prezioso mausoleo di Ismail Samani del 905, uno dei monumenti più raffinati del paese, luogo di riposo del fondatore della dinastia Samanide, ultima dinastia persiana a regnare in Asia Centrale e accanto ad esso del Chashma Ayub, luogo sacro con l’acqua della “sorgente di Giobbe”, ritenuta curativa. Sosta ai Quattro Minareti (Chor Minor), uno dei simboli della città, costruito come una copia in miniatura dal disegno di Taj-Mahal in India. Pranzo in una casa tipica della famiglia uzbeca con Master-class di cucina.
Visita panoramica della città: il complesso Poi-Kalon con il suo bellissimo minareto, intatto da 880 anni, il bazar coperto, che ricorda gli antichi negozi e le case dei mercanti di cappelli e gioielli, il Magoki- Attori, ex monastero buddista divenuto moschea che introduce al complesso Lyabi-Hauz, bella piazza attorno a una grande piscina, il cuore e il centro catalizzatore della città. Qui ogni giorno ci si incontra, si discute, si gioca al “nardi”, diffusissima variante locale del backgammon. Accanto alla piazza si distinguono la Madrassa Kukeldash, che fu un tempo la più importante del paese e la Madrassa Divan-begi, accanto alla quale si trova un khanaka, antico rifugio per Sufi itineranti.
Pernottamento in hotel.

15 Aprile: BUKHARA – SAMARCANDA (260 km)
 15 Aprile: BUKHARA – SAMARCANDA (260 km)

Prima colazione. Partenza per Bukhara la mattina (260 km, 3.5-4 hrs.).
All'arrivo, pranzo in un ristorante locale. Trasferimento in hotel. Sistemazione e tempo per rinfrescarsi.L'intera giornata è dedicata al tour a Samarcanda. Samarcanda - Marakanda per i greci di Alessandro Magno, che la conquistò nel 329 - è la città più antica e conosciuta dell’Asia Centrale, fondata nel V secolo A.C. nei pressi di un’oasi nella valle del fiume Zeravshan e fiorente centro di commerci sulla Via della Seta sin dall’antichità. Le visite iniziano con il Mausoleo di Gur Emir. Il mausoleo di Gur Emir, dedicato a Tamerlano, la cui spoglie sono qui custodite assieme a quelle di tutta la famiglia, occupa un posto fondamentale nella storia dell’architettura islamica come edificio precursore e modello per le posteriori grandi tombe dell’architettura Moghul in india tra cui il noto Taj Mahal di Agra. Ulteriore visita la bellissima Piazza Registan, cuore della città, con le sue imponenti madrase azzurre.
Pernottamento in hotel.

16 Aprile: SAMARCANDA – TASHKENT (con il treno)
 16 Aprile: SAMARCANDA – TASHKENT (con il treno)

Prima colazione. Continuerai la visita di Samarcanda: la Moschea di Bibi Khanum e sosta al colorato e brulicante mercato Siab ad essa attiguo. Prosecuzione con la visita della necropoli dei nobili Shakhi Zinda, monumento funebre che non ha uguali in l'Asia Centrale. Prosecuzione delle visite con l’Osservatorio di Ulugbek, regnante ed astronomo, nipote di Tamerlano. Recentemente restaurato, l’osservatorio è considerato uno dei più antichi del mondo islamico e custodisce tra gli strumenti anche un immenso astrolabio alto più di 30 metri. Visita il Museo Afrasiab, che narra la storia antichissima della città di Samarcanda e della provincia persiana di Sogdiana di cui era il cuore.
Pranzo in un ristorante locale.
Trasferimento alla stazione ferroviaria di Samarcanda alle 14:40 per prendere un treno per Samarcanda (16:11-18:25).
All'arrivo, incontro con l'autista alla stazione e trasferimento in hotel. Sistemazione e pernottamento.

17 Aprile: TASHKENT
 17 Aprile: TASHKENT

Prima colazione. Tour della città a Tashkent: “Fortezza di pietra” è il significato di Tashkent, la moderna capitale che con i suoi due milioni di abitanti è la più grande dell’Asia Centrale. Tashkent è una capitale tranquilla e ariosa che al di là della sovietizzazione che ne ha caratterizzato aspetto e struttura, conserva ancora piazze e giardini, viali alberati oltre i quali si stagliano suggestioni architettoniche e monumenti moderni. Panoramica della città vecchia con la Madrassa Barkhan nella Piazza Khast Imam che con le sue moschee rappresenta il cuore religioso della città, il Bazar Chorsu. Pranzo in un ristorante locale.
Continua il tour della città nuova con la Piazza dell’Indipendenza, del Teatro Alisher Navoi e la Statua di Tamerlano.
Pernottamento in hotel.

18 Aprile: TASHKENT – ITALIA
 18 Aprile: TASHKENT – ITALIA

Prima colazione. Tempo libero per l'imballaggio dei bagagli. Сheck-out dall'hotel (fino alle 12:00).
Trasferimento in aeroporto internazionale di Tashkent e rientro in Italia con volo TY.

La Quota Include/La Quota Esclude

  • Volo internazionale da Milano
  • Pernottamento in hotel (DBL/TWN condiviso) – 7 notti
  • Trattamento di pensione completa: prima colazione, pranzi e cene (6)
  • Trasporto confortevole con l’autista professionista:
  • MIDI-BUS (ARIA CONDIZIONATA, STEREO, BAGAGLIAIO, dalle 8 alle 22 persone)
  • Guida professionale parlante italiano
  • Accompagnatrice dall’Italia Caterina Migno
  • Ingressi per le visite
  • Acqua minerale 1L (per persona, per giorno)
  • Mappa di Uzbekistan e Souvenir
  • Tasse negli hotel
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Visto uzbeko
  • Tasse aeroportuali Euro 280.00
  • Assicurazione annullamento medico bagaglio Euro 95
  • Tasse per le fotografie
  • Mancia, bevande, spese personali
  • Escursioni non previsti dal programma
  • Altri servizi non inclusi nel programma

Località del Viaggio

Uzbekistan

Recensioni

0/5
Non votato
Basato su 0 recensioni
Eccellente
0
Molto Buono
0
Medio
0
Scarso
0
Terribile
0
Visualizzata 1 - 0 di 0 recensioni in totale

Scrivi una recensione

da €1.850,00

Richiesta Informazioni

    You might also like

    Get Updates & More

    Thoughtful thoughts to your inbox

    Iscrizione Newsletter

    *Non ti invieremo mai Spam

    × Whatsapp